Running

Ho imparato ad ascoltare il rumore dei miei passi

Immagine

Oggi, dopo un lungo riposo (ahimè forzato) ho ripreso la corsa. Invece di portarmi ipod e orologetti vari per tracciare il mio percorso, non ho portato nulla! Solo scarpe, leggins e maglietta.

Ho finalmente ascoltatoi miei passi, i miei battiti, il vento  tra gli alberi, il cinguettio degli uccelli e anche la pioggia in faccia. Un’esperienza straordinaria, che potrebbe sembrare banale, ma per me abituato alle “cuffiette”, non lo è stato affatto.

Ora andrò a reintegrare i liquidi persi con una bella birretta, come consiglia lo zio Chucky.

E provateci anche voi, lasciate a casa il superfluo e apprezzate ciò che la corsa può offrirvi.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply