Expo 2015 Volunteering

Expo e le sue mancanze #VolontariExpo2015 

Dopo quasi una settimana di assenza, in una calda domenica, in una milano semi-deserta, torno a raccontarvi un po’ della mia esperienza da volontario a Expo 2015.

Questa ultima settimana é stata povera di avvenimenti interessanti, merito (anzi colpa) del nuovo team leader, poco volenteroso e con scarse doti organizzative.

Ho riscontrato anche dei problemi di gestione delle emergenze, quali persone con malori, che hanno aspettato fin troppo per l’ambulanza e bimbi dispersi che hanno faticato per ritrovare i genitori.
Sono solo due avvenimenti ai quello ero presente, mi auguro che gli altri saranno gestiti più adeguatamente.

Problemi rilevati anche durante la piovosa giornata del primo di agosto: Sul decumano (che é coperto da teloni) si formano delle cascate che vanno a colpire i poveri visitatori.
Forse i progettisti hanno pensato che poteva essere carino, a mo’ di attrazione di parco divertimenti…

Per il resto, si sono succedute varie giornate nazionali, da quella del Gabon a quella della Svizzera.
Ho inoltre terminato la visita di tutti i padiglioni, anche di Palazzo Italia, dal quale mi aspettavo molto di più; ma non mi sbilancio più di tanto, lascio il giudizio a voi.
Invece consiglio il padiglione degli Emirati Arabi, dove vi invito a cantare con Sarah.

DSC_0331

A presto

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply