Innovation

🇮🇹Il 27 Giugno 2017 lascia a casa il contante #NoCashDay

27 Giugno 2017, Settima edizione del No Cash Day®, la giornata contro il denaro contante!

Il denaro contante sparisce dall’Europa il 27 giugno 2017 in occasione della settima edizione del No Cash Day® che, dopo un quinquennio esclusivamente italiano, giunge alla seconda celebrazione europea e non solo! Non mancano, infatti, iniziative in tutto il mondo, si segnala Argentina e Nuova Zelanda

Il No Cash Day® sarà quindi celebrato in tutta Europa, un territorio in cui si utilizza in media la carta di pagamento 86 volte all’anno. Tra i paesi più virtuosi, la Svezia con 250 operazioni l’anno pro capite, mentre in coda troviamo la Bulgaria con 7 operazioni l’anno.

Tra i Paesi più industrializzati che registrano basso utilizzo di carte troviamo l’Italia con 30 operazioni l’anno pro capite (Statistical Data Warehouse, BCE).

A fronte di questi dati poco incoraggianti, il 27 giugno, con il No Cash Day® tutti i cittadini europei sono invitati a utilizzare solo strumenti alternativi al contante. L’invito è anche quello di stimolare iniziative specifiche per la promozione di una cultura dei pagamenti digitali.

Perché il denaro contante è:

  • Costoso Il costo industriale di fabbricazione delle micromonete, quelle da 1 e 2 centesimi di euro che spesso e volentieri si perdono, è emblematico: coniare una monetina da 1 centesimo ne costa 4,5, mentre per fabbricarne una da 2 centesimi si spendono 5,2 cent. Ma, come ben sappiamo, dal 2018 non verranno più coniate in Italia!!
  • Deperibile. La vita media di un biglietto di piccolo taglio è di circa 18 mesi, mentre una banconota di taglio grosso passa di mano in mano anche per 7 anni e mezzo. A meno che nessuno se lo dimentichi nei pantaloni che vanno in lavatrice.
  • Sporco. Il 18% delle monete e il 7% delle banconote in circolazione sono veicoli di batteri anche potenzialmente pericolosi come l’escherichia coli e lo stafilococco aureo.

 

No Cash Day® è ideato e organizzato da CashlessWay, l’associazione per la promozione e lo sviluppo di una cultura digitale associata all’economia che organizza anche #NoCashTrip, un viaggio in Europa senza utilizzare il cash. Partendo da Bergamo, unico esempio di città italiana con un progetto cashless, l’auto è arrivata a Copenaghen, sede di Money2020 Europe.

Quindi lasciate pure a casa il portafogli. Basteranno le carte e lo smartphone!

Io avrò con me le mie contactless card emesse da tre banche molto innovative, delle quali non mancheranno spunti nei post successivi. Stiamo parlando di Intesa Sanpaolo, N26 e Hype (anche se di Hype ne ho parlando già l’autunno scorso,scopri di più qui). E poi tra le tante app di pagamento, Satispay e PayPal in testa. A seguire l’app della mia banca che mi permette di pagare senza carte!

Bene, gli arnesi li abbiamo. Ora non resta che adoperarli, lasciando a casa il contante.

#NoCashDay

Segui gli account ufficiali su Facebook e Twitter

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply